Fugallo's Blog

Articoli, Circolari e News

Come accedere all’indennità di disoccupazione

Spesso le aziende ed i lavoratori mi chiedono come, a fronte delle dimissioni di questi ultimi, poter far percepire l’indennità di disoccupazione ai lavoratori, che è bene tener sempre a mente non spetta in caso di dimissioni.

Dimissioni e revoca. Come agire?

Con la sentenza n, 30126 del 21 novembre 2018 la Corte di Cassazione si esprime sull’istituto delle dimissioni dei lavoratori subordinati e l’incapacità di intendere e di volere di cui all’articolo 428 del codice civile. Nel caso dibattuto la Corte si pronuncia ribadendo che la fattispecie dell’art. 428 c.c. si manifesta laddove non vi sia la totale privazione delle facoltà intellettive e volitive in quanto basta un sufficiente turbamento psichico tale da impedire la formazione di una volontà cosciente.

Fondi bilaterali e quota 100

In via sperimentale per il triennio dal 2019 al 2021 il Decreto Legge 4/2019 ha introdotto, per gli iscritti alla gestione Inps e per gli iscritti alla gestione separata, salvo alcune eccezioni, la possibilità di conseguire il diritto alla pensione ma solo per coloro che raggiungono un’età anagrafica di almeno 62 anni e di un’anzianità contributiva minima di 38 anni di contributi.

Stipendio e pignoramento

Per avere contezza sulla pignorabilità dello stipendio bisogna fare riferimento innanzitutto all’ articolo 3 della Legge n. 44 del 2012 ed alla giurisprudenza con la sentenza della Corte di Cassazione n. 225 del 2002.

Verbali ispettivi e sanzioni

Spesso le aziende sono sottoposte a sanzioni amministrative emesse da organi diversi dall’ Ispettorato del Lavoro e si pone il problema di come muoversi per l’eventuale contestazione dei verbali ispettivi.
A far data del 01 gennaio 2017 l’articolo 11 del D. Lgs n. 149/2015 introduce una ipotesi di ricorso, entro i 30 giorni successivi, al Direttore della sede territoriale dell’Ispettorato

Malattia e attività lavorativa

Le aziende sovente chiedono informazioni sulla licenziabilità dei lavoratori di cui abbiano contezza dello svolgimento di altra attività lavorativa durante un periodo di malattia regolarmente certificato.
Bisogna innanzitutto precisare che, come più volte ribadito dalla Corte di Cassazione, la malattia non esclude a priori la possibilità di svolgere

Ultimi articoli

Fugallo's Blog: Articoli Circolari News

welfare-aziendale

Il Welfare aziendale post-pandemia

I benefici del welfare aziendale anche per piccole e medie imprese: una valutazione da fare anche in virtù della pandemia Sempre maggior interesse tra le

consulente-del-lavoro-innovativo

Apprendistato senza limite d’età

Un’agevolazione appetibile ed a regime per le aziende e utile per la ripresa A seguito del protrarsi della crisi economica dovuta all’emergenza epidemiologica, le aziende

60 / 100